Rusticini Natalizi

5.0/5 di voti (5 voti)
Rusticini Natalizi

Ingredienti

  • Pasta sfoglia rettangolare 1 rotolo
  • Carciofi già cotti 80-100 g
  • Uovo 1
  • Latte 1 cucchiaino

Condividi

Descrizione

Come trasformare dei normalissimi rustici di verdure in simpatici rustici natalizi? Semplice, basta usare uno stampino a forma di albero di Natale! Ed ecco degli antipastini carini e facilissimi da servire al pranzo di Natale o alla cena della vigilia. Io tra l'altro ho utilizzato dei carciofi rosolati che mi erano avanzati, ma potete farcirli con quello che più vi piace, l'importante è la forma che richiama subito il Natale!

Procedimento

  1. Procedimento complicatissimo, preparatevi! Prima di tutto accendete il forno a 200° C. Prendete il vostro bel rotolo di pasta sfoglia e srotolatelo sul piano di lavoro. 

  2. Con lo stampino ricavate tanti alberelli, cercando di sfruttare più pasta sfoglia possibile. Ovviamente dovranno essere in numero pari perché poi andranno accoppiati.

  3. Sistemate metà degli alberelli in una teglia ricoperta di carta forno. A questo punto prendete il vostro uovo e separate il tuorlo dall'albume.

  4. Con l'albume leggermente sbattuto, spennellate i bordi degli alberelli e sistemate su ogni alberello un po' del vostro ripieno (io i carciofi). Non esagerate perché poi potreste avere difficoltà a chiuderli.

  5. Chiudete ogni alberello con il suo corrispondente, premendo leggermente nei bordi in modo che aderiscano bene.

  6. Nella ciotolina in cui avete sistemato il tuorlo aggiungete un cucchiaino di latte, mescolate e spennellate gli alberelli con questo composto. Mettete in forno fino a doratura della sfoglia.

    Consiglio: con i ritagli di pasta sfoglia potete fare dei rusticini con i wurstel o il prosciutto cotto o delle verdure grigliate avanzate....

Lascia un commento

I campi Nome e E-mail sono obbligatori. L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Copyright ©2014 Diteloconilcibo. Tutti i diritti riservati.

 

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi tecniche e per la condivisione degli articoli sui social network. Clicca qui per maggiori informazioni